1° gg   Italia – Nouakchott 

Partenza dall'Italia per Nouakchott. Arrivo e trasferimento in hotel. Pernottamento. (Hotel Halima) 

  

2° gg Nouakchott – Ouadane 

Partenza in mattinata per Ouadane, , una delle città sacra per l’Islam, famosa per i suoi saggi e per le biblioteche, ricche di manoscritti che gli abitanti hanno saputo proteggere e conservare fino ai giorni nostri: un patrimonio storico- culturale di immenso valore. Pranzo sul percorso, Cena e pernottamento all’Ecolodge Ouadane. 

 

3° gg Ouadane – Guelb el Richad - El Qalauoyia  130 km circa 

In mattinata partiamo alla volta di Guel el Richad, località famosa per la sua formazione misteriosa di cui ancora non si è data spiegazione: il cratere di una meteorite?  forse. Viene chiamata dai locali “l’occhio d’Africa”. Proseguimento verso El Qalaouyia, interessante per le numerose stazioni di arte rupestre. Campo e bivacco. 

 

4° gg   El Qalaouyia – El Beyd 

Partiamo in mattinata alla volta di El Beyd, piccolo villaggio di nomadi dove vi sono alcune stazioni di arte preistorica, un sito particolarmente interessante ricco di bifaces e un museo locale con la più grande collezione di bifaceS del mondo ! Pranzo al sacco, cena e bivacco sotto le stelle. 

 

5° gg El Beyd – Ouadane 

Al mattino visitiamo le stazioni di arte rupestre di El Qualaouia, uno dei tanti esempi di arte rupestre che i nostri predecessori sahariani ha voluto lasciare sulle rocce del deserto. Nel pomeriggio rientro a Ouadane. Sistemazione all’Eco lodge Ouadane, cena e pernottamento. 

 

6° gg Ouadane – Chinguetti - Ouadane 

Scavalcando dolci colline di sabbia, in un labirinto di acacie, raggiungiamo  Chinguetti, una delle sette città sante per l'Islam, dove si conserva uno straordinario patrimonio di manoscritti, che i proprietari si tramandano ormai da centinaia di anni. Visita ad una delle biblioteche quindi rientro a Ouadane. Pranzo al sacco, cena e pernottamento all’Eco lodge Ouadane. 

  

7° gg  Ouadane – Terjitt – Valle Blanche   

Al mattino lasciamo la falesia, cambiando completamente il paesaggio e partiamo in direzione di Terjit, un'oasi con sorgenti naturali, dove ci fermiamo per una passeggiata e per il pranzo accanto alla sorgente d’acqua. Nel pomeriggio raggiungiamo per la Valle Blanche, una bellissima valle caratterizzata da un cordone di dune e dalla sabbia di due colori: se la superficie è giallo-rosa, appena si scavano pochi centimetri la sabbia diventa bianca. Ci accampiamo a ridosso delle dune, dalle quali il tramonto è uno spettacolo che rimane nella memoria. Campo e bivacco 

 

8° gg Valle Blanche – Benichab – Tiwilit 

In mattinata lasciamo ancora una volta questo paesaggio per raggiungere l’oceano: la spiaggia è servita fino a pochi anni fa come autostrada per coloro che dalla capitale volevano raggiungere la frontiera settentrionale del paese, fino a quando fu asfaltata la strada che da Nouakchott raggiunge Nouadibou.. Ci accampiamo per la notte a ridosso delle dune che costeggiano il mare, in un paesaggio straordinario fatto di sabbia e acqua, dove il deserto incontra l’oceano. Campo e bivacco. 

 

9° gg Tiwilit – Nouakchott   

Al mattino possibilità di fare il bagno….quindi partenza  per Nouakchott. Visita al mercato del pesce. Sistemazione in hotel. Cena e tempo per il riposo prima del trasferimento in aeroporto e partenza in volo per l’Italia. 

20180711_102941.jpg

Pagine di preistoria

20200101_180744 (2).jpg